Chiesa di S. Giovanni Battista Stampa

Chiesa-S-Giovanni1La Chiesa di S. Giovanni Battista risale al 1450 circa ed è situata nel centro storico del paese. Il portone di legno fu sostituito nel 1987 da quello in bronzo, con ricca decorazione, del Prof. Antonio Maria Cervellino. Gli otto pannelli sono il frutto di un lungo studio sia in relazione all’unitarietà dell’opera sia per una armonizzazione della prospettiva che l’altorilievo presenta.

Nel primo pannello troviamo l’Assunta, invece nel secondo, ricco di simboli e riferimenti religiosi e culturali, troviamo il martirio di s. Lucia, giovane siracusana, denunciata dal fidanzato come cristiana e perciò condannata a morte. Con il terzo pannello inizia la storia di S. Giovanni Battista, mentre il quarto narra l’incontro della Madonna con Santa Elisabetta. Con il quinto pannello ci troviamo di fronte al battesimo di Gesù e nel sesto siamo in piena tragedia. Il penultimo pannello è un invito alla pace tra i popoli; l’ultimo riproduce, in una dimensione temporale non definita, l’interno della stessa Chiesa affollata da fedeli che partecipano alla celebrazione della Santa Messa.





La chiesa presenta un portale semplice e la cupola, di tipo bizantino, è larga e piuttosto bassa. Ha avuto sempre una grande importanza oltre che spirituale, anche civile. Infatti, il Prof. Cervellino in Revivalbum, riprendendo le parole del Vinaccia, scrive: (…) I Pubblici Parlamenti nel 700 e 800, come assemblee popolari, comizi, elezioni delle Cariche Municipali a Consiglieri ed a Sindaco, avevano luogo nella Chiesa di S. Giovanni il 25 agosto (…).

Le notizie sono state ricavate da varie fonti bibliografiche su Oppido Lucano, la sua storia e il suo territorio.

Info: Via S. Giovanni