Stampa questa pagina
Giovedì, 02 Gennaio 2014 14:01

I monumenti archeologici di Oppido Lucano LA TABULA BANTINA

I monumenti archeologici di Oppido Lucano

LA TABULA BANTINA

3 Gennaio 2014 Ore 18:00

Cineteatro Obadiah – Oppido Lucano

 

Si terrà venerdì 3 Gennaio 2014 alle ore 18.00 presso il Cineteatro “Obadiah” il convegno I monumenti archeologici di Oppido Lucano: La Tabula Bantina, promosso dal Comune di Oppido Lucano nell’ambito degli Eventi Natale 2013.

L’evento sarà l’occasione per porre l’attenzione sul reperto archeologico della Tabula Bantina, una delle poche testimonianze della presenza del popolo Italico nell’Italia centro-meridionale. La Tabula Bantina fu rinvenuta nel 1793 in località Lago delle Noci, alle falde del Monte Montrone a Oppido Lucano. Si tratta di un frammento dello statuto municipale dato dai commissari romani al Municipium di Bantia, relativo all’ordine dei comizi, al censo ed ai requisiti per accedere alle pubbliche magistrature. In particolare sul recto è riportata la lex agraria Appuleia (ca. 100 a. C.) e sul verso la lex osca della intercessio tribunicia e del Certus Ordo Magistratuum. Reperto d’inestimabile valore archeologico, storico, giuridico e linguistico, che per importanza di contenuto si affianca alle Tavole di Eraclea. Il 24 Gennaio dl 2013 ad Isernia si sono ritrovati tutti i Comuni d’Italia cui sono attribuiti i ritrovamenti delle antiche tavole in bronzo o pietra scritte in lingua osca e umbra: un significativo passo verso una più ampia valorizzazione e un riconoscimento a livello nazionale dei reperti archeologici del nostro territorio. La Tabula Bantina è uno dei pochi, preziosi documenti della lingua osca, trascritto in alfabeto latino. Il reperto rivela le peculiarità della fonetica del dialetto osco della città della quale ci ha tramandato la costituzione, ma anche del dialetto osco che si parlava a Opinum (Oppido) prima dell’arrivo dei Romani, i quali col passar del tempo, come era loro costume, imposero la loro lingua anche agli Oschi della federazione bantina. Attualmente la Tabula si trova nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Nel 1968 è stato trovato un altro frammento, conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Venosa.  

Interverranno al convegno: il Sindaco di Oppido Lucano Antonietta Fidanza, il Prof. Francesco Saverio Lioi e l’Avv. Rocco Maglione.

Il Sindaco di Oppido Lucano Antonietta Fidanza

Letto 2865 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Gennaio 2014 14:06